In campagna dai nonni 3.

Scritto da , il 2021-08-20, genere etero

Vado a casa e la nonna mi chiede di chiamare Maria e sua zia la contadina, perchè era l'ora dell'iniezione e del clistere per la rossina. Vado a casa dei contadini e trovo zia e nipote riferendo loro che la nonna le attende. Chiaro che la cosa che stanno per fare alla povera Maria è uno spettacolo che non posso proprio perdere, così mi chiudo in camera mia in silenzio e, quando sento, salire le scale dalle tre donne, attendo che si chiudano in camera dei nonni e vado a spiare dalla serratura. Non vedo granchè, così, lampo di genio, mi ricordo che in alto sulla parete della camera dei nonni, c'è un'apertura vetrata che collega la stanza con il bagno. Vado in bagno e mi chiudo a chiave, salgo su uno sgabello e lì mi godo veramente uno spettacolo unico nella storia: La nonna ha già preparato la siringa e la contadina è tutta presa a tenere ferma, abbracciandola ai fianchi, la rossa che scalcia provando di tutto per non farsi bucare il bel culetto ma la nonna si mette in modo da bloccare con le gambe sue quelle della povera Maria e la "condannata" viene resa immobile, così la nonna inizia a strofinare sulla natica il cotone e da dove stavo già sentivo l'odore dell'alcool. Il massaggio viene eseguito professionalmente strofinando a circolo, poi, dopo una brevissima pausa che ha il suo validissimo scopo, ovvero, se dopo il massaggio infili subito l'ago, può penetrare nel muscolo una quasi impercettibile presenza di alcool che sulla carne viva dà subito un gran bruciore, così la nonna che conosce l'arte di bucherellare i culi, attende che l'alcool sulla natica evapori e dopo si accinge ad infilare l'ago con un colpo delicatissimo ma allo stesso tempo assai deciso...con un colpo secco! Chiaro che mi attendevo l'immancabile urlo di Maria ma quella volta invece potei sentire bene solo un lungo sospiro che la rossa lasciò uscire di bocca, cosa che confermò a tutti noi testimoni della delicata operazione appena eseguita, proprio perchè mia nonna aveva un pugno di ferro avvolto in un guanto di velluto e la bambolina non sentì neanche l'introduzione del liquido iniettatole perchè erano solo innocue, per la natica intendo, vitamine. Dopo fu la contadina a preparare il clistere con acqua ben calda e olio. La nonna intanto ungeva con la vasellina il culetto a Maria e, quando prese la cannula ben grossa che mi faceva quasi impressione a pensare al dolore che avrebbe procurato, vidi che anche lì procedeva con delicatezza e la povera Maria si dovette sorbire il clisterone. Io, logivamente intuendo che Maria dopo sarebbe corsa in bagno svicolai via da lì e tornai in camera in silenzio. Sentii le donne scendere le scale e Maria che stava spernacchiando rumorosamente ed allora pensai bene di non farmi vedere da lei dopo per non metterla in imbarazzo, così dopo lei se ne andò via ed io scesi in cucina e mi misi ad apparecchiare la tavola per il pranzo che nonna mi fece gustare magnificamente. Dopo il pranzo uscii in cortile e vidi Maria osservandomi con sguardo provocatorio. Stavo quasi per farle cenno di trovarci al fienile ma fui chiamato dal nonno che m'invitava ad andare con lui al paese col camioncino a prendere mangimi per i polli ed io salutai con un cenno a maria ed andai via da lì.

Questo racconto di è stato letto 7 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.


racconti di guardonirac erotracconti eroticissimistorue pornola zia vogliosastorie porno analeesibizioniste in luoghi pubblicistorie spintescopata raccontoracconti porno fratellinostirie erotichestorie fetish piedistorie di sesso analewww.raccontimilu.comracconti erotici con transmamme racconti eroticimoglie esibizionista raccontistorie fetish piediraccontieriticiracconti erotici clisterii generi dei racconti gayacconti pornotorie pornoerotociraccontiracconti erotici cavallomia suocera e una troiaracc pornoracconti erotci 69racconti di sesso e tradimentiracconti eoritciracconti brevi pornostorie zoofiliaracconti sex gratisracconti erroticimia mamma è una troiala vacca di mia moglieracconti gay dominazioneracconti porracconti gangbangracconti erotici maturalaverr transracconti erotici madre e figliaracconti efoticiracconti di sesso incestoraccontieroticidiguzzon59storie di masturbazione femminileracconti di incesti gayracconti erotici gratisraccontieroticiracconti sesso con animaliracconti erotici veriracconti amorosiracconti porno guardoniracconti cuckold bisexraccotni eroticiegofileoracconti erotici zooraccoti pornoi racconti di miliraccontisessoracconti cfnmracconti ardracconti fratello sorellaprima volta gay raccontiracconti di sesso con animaliracconti erotticigeneri di racconti eroticiracconti gay dominazioneracconti erotici con canea 69 racconti eroticialba eroticamia madre mi masturbaracconti investomamma ti sborrostorie mistressracconti di veri incestiracconti primo pompinoi racconri di milusesso con la cognataracconto erotico ziaracconti scopatamamme erotichestorie erotracconti erotici dal medicoraccontisexistorie porno